Riuso del ex fabbrica automobilistica Giannini

Guidonia Montecelio, Roma (IT), 2006

Committente:

Comune di Guidonia Montecelio

Incarico:

studio di fattibilità

Importo:

6.300.000,00 €

Esito:

progetto approvato

Progetto:

Arch. Stefano Salvi

Collaboratori:

Arch. Raffaele Salvi
Mattia Salvi

Mostra Galleria

Torna Indietro

L'intervento si propone di riqualificare il complesso edilizio delle ex officine Giannini, attualmente in disuso e privo di manutenzione, al fine di dotare la località di Setteville di Guidonia, di una serie di servizi attualmente carenti, capaci di offrire il supporto ad attività associative e culturali per la circoscrizione, tali da divenire polo di riferimento per una più vasta area tiburtina.
Dato l'obbligo di mantenere la volumetria fuori terra esistente, ma stante la diseconomia di intervenire su una struttura portante fortemente compromessa e altresì vincolante la fruizione degli spazi interni, si è deciso di operare attraverso la demolizione e ricostruzione del fabbricato esistente con il mantenimento delle attuali volumetrie fuori terra e sagome di ingombro e di realizzare parcheggi interrati al di sotto di esso.
L'adozione di più attuali ed adeguate tecniche costruttive consente nel mantenimento degli attuali 19.000 mc, un aumento di superficie utile di circa 1130 mq ricavata dal reso possibile uso su due livelli dell'intera altezza del corpo di fabbrica per un totale di 3664 mq di cui 125 mq destinati a "corte" aperta e circa 222 mq a portico per l'accesso al centro.
Nel complesso edilizio così ristrutturato risulterà preponderante la parte dedicata alle attività culturali ed aggregative, gestita direttamente dalla Amministrazione Comunale quali, biblioteca, aula multimediale, sale polifunzionali per spettacoli, riunioni e conferenze, servizi e uffici annessi, ma in cui potranno essere presenti altri tipi di servizi (ad es. un punto di ristoro), ed esercizi commerciali compatibili con le principali attività previste.
Per il parcheggio interrato multi piano si ipotizza la destinazione: parte a box e parte con stalli a rotazione da porre a disposizione degli utenti del centro.