Nuova scuola materna ed elementare

Lanuvio, Roma (IT), 1999-2007

Committente:

Comune di Lanuvio

Incarico:

progetto preliminare generale, definitivo 1°-2° lotto, esecutivo 1°-2° lotto e direzione lavori

Importo:

2.700.000,00 €

Esito:

opera realizzata 1°-2° lotto

Progetto:

Arch. Stefano Salvi

Con:

Arch. Stefano Giacchini

Consulenti:

Ing. Anacleto Fini (strutture)
IES Consulting (impianti)

Impresa:

DO.RO.P. Srl (1° lotto)
S.I.GE.A.R Srl (2° lotto)

Mostra Galleria

Torna Indietro

L'intervento prevede la realizzazione di un nuovo plesso scolastico che possa accogliere nella stessa struttura alunni della scuola materna ed elementare in un'area ai piedi del centro storico del paese.
La configurazione planimetrica a corte aperta dell'intero edificio è stata individuata con lo scopo di realizzare verso est una "quinta" nei confronti dell' antistante futura piazza, mentre ad ovest un' apertura visiva verso il paese, anche al fine di perseguire la maggiore integrazione con le aree verdi di progetto con quelle esistenti.
Il fronte "quinta" dell'intervento che si estende con articolazioni volumetriche di facciata per oltre 75 metri, si sviluppa per due livelli ed accoglie oltre l'atrio di ingresso, la palestra, la direzione didattica, la mensa e al piano primo 4 aule della scuola elementare con annessi servizi.
Da questo corpo di fabbrica si distaccano gli altri due volumi che compongono la corte a "C" aperta, l'uno, posto perpendicolarmente ad esso ospita le 6 sezioni della scuola materna e si compone di un unico piano fuori e di uno interrato, l'altro caratterizzato da una rotazione di circa 15 gradi in corrispondenza del corpo scala ospita viceversa su due livelli 6 aule per elementari con relativi servizi, mentre al piano interrato trovano luogo altri spazi a servizio del complesso.
Tutto il progetto è stato studiato in funzione della massima integrazione tra gli spazi didattici, spazi aperti ed il verde circostante.La grande corte aperta diventa così il centro ideale di tutto il complesso scolastico essendo luogo deputato alle ricreazioni ed alle varie altre attività a cielo aperto, così come le piccole corti interne della scuola materna che verranno sistemate a verde anche in funzione di una didattica mirata e che consentiranno al contempo la parziale areazione ed illuminazione naturale del piano interrato sottostante.
L'intero intervento è realizzato con murature in vibrapak lasciate a faccia vista mentre le coperture dei volumi principali con struttura in legno lamellare sono rivestite in rame.