Fontana e arredo urbano

Montevirginio, Roma (IT), 1986-1987

Committente:

Comune di Canale Monterano

Incarico:

progetto preliminare, definitivo, esecutivo e direzione lavori

Importo:

65.000.000 lire

Esito:

opera realizzata

Progetto:

Arch. Stefano Salvi

Collaboratori:

Arch. Sergio Guazzelli

Impresa:

Fiorano

Mostra Galleria

Torna Indietro

In un angolo della grande piazza di Montevirginio divenuta nel tempo un solo parcheggio l'Amministrazione voleva ritagliare, in corrispondenza di un bar ed altri pochi esercizi commerciali, uno spazio dove le persone potessero sostare in isolamento dal traffico.
La proposta fu quella di realizzare una fontana costruita su di una quota lievemente rialzata rispetto al resto della piazza. La vasca e le panche vennero realizzate in peperino grigio mentre l'elemento emergente della fontana, che alimentava la vasca ed all'esterno offriva acqua potabile, fu realizzato in un unico blocco di raro peperino rosa proveniente da una cava del vicino Viterbese.
Tra la vasca e le panche fu realizzata una pavimentazione in cubetti di selce recuperati localmente mentre la pavimentazione della parte esterna fu realizzata con blocchi di tufo chiaro.
La "figaccia", così chiamata dai locali che la frequentavano all'ombra degli olmi posti al suo perimetro, è stata recentemente demolita per far posto a nuovi stalli.